Home Tutela Ambientale Rete di 100 mt alla foce della pompa di sollevamento di San Giovanni, allertata Capitaneria

Rete di 100 mt alla foce della pompa di sollevamento di San Giovanni, allertata Capitaneria

da fondali_admin
0 commento
blank

Nei giorni scorsi sono arrivate numerose segnalazioni in merito all’anomala posa di una rete da pesca di circa 100 mt. che giace lungo la scogliera di San Giovanni a Teduccio in località due Palazzi.

La rete in stato di abbandono, almeno cosi sembra, è stata segnalata da alcuni naviganti ma ad oggi non si è ancora provveduto a rimuoverla.

Ricordiamo che la posa di una rete da pesca è regolamentata dal DPR n 1639 del 2 ottobre del 68′ il quale stabilisce che

E’ vietato collocare reti da posta ad una distanza inferiore a 200 metri della congiungente i punti piú foranei, naturali o artificiali, delimitanti le foci e gli altri sbocchi in mare dei fiumi o di altri corsi di acqua o bacini”.

Pertanto la rete segnalata dai cittadini  un reato e fra prontamente rimossa.

Abbiamo provveduto ad inviare esposto alla Capitaneria di Porto del Comune di Napoli e attendiamo risposta.

Ricordiamo che la rete di una lunghezza di circa 100mt. costituisce un pericolo per l’incolumità dei naviganti oltre che per la salute della fauna e della flora marina.

Il fenomeno delle “reti selvagge ” è stato già affrontato altre volte e rappresenta una delle principali battaglie di Fondalicampania  da diversi anni.

Purtroppo i nostri mari soffrono la scarsità di controlli e sono ancora troppi i pescatori di frodo che approfittano di questa pratica illegale e pericolosa.

Tante sono le specie ittiche che muoiono a causa di reti abbandonate, le quali continuano a pescare finche non vengono fisicamente rimosse dall’uomo.

Per questa ragione invitiamo gli utenti a segnalare il ritrovamento di Reti Selvagge alle autorità competenti, allo scopo di arginare il problema.

SEGNALA IL REATO

Abbiamo preparato un modulo apposito per aiutare le persone a comprendere la maniera più efficace per scrivere ed inviare un esposto, clicca qui per approfondire 

 

Leggi anche

Lascia un Commento

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione intenderemo che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta