Praiano, la vera storia di “Jack il furbo”: Il Sindaco di Praiano rassicura i cittadini

Breve storia triste: Praiano, mare inquinato dalla sentina di una barca

Tanto chi mi vede?!pensò Jack il furbo (nome di fantasia),il mare era una tavola cristallina, nell’aria solo il canto delle Sirene in una cornice di colori primaverili.

Quell’irrefrenabile desiderio di libertà motivò l’impavido Jack, che  incurante della quarantena, pensò di accendere i motori della sua bella barca e prendere il largo.

Mentre navigava circondato dai gabbiani della Costiera Amalfitana, in un silenzio surreale, decise di realizzare un’opera che avrebbe lasciato gli abitanti di stucco:

Ma prima guardiamoci a torno” pensò fra se e se “non vorrei che gli abitanti della Costiera si rovinino la sorpresa” confortato dall’assordante silenzio e lontano dagli occhi indiscreti, tiro’ un bel sospiro di sollievo prima di scaricare la pompa di sentina direttamente a mare!

Il risultato fu un vero spettacolo, circa 400 metri quadrati di superficie del mare si colorarono di liquami, un arcobaleno di oli e sostanze inquinanti donava quel tocco di creatività che da troppo tempo mancava.

L’opera è compiuta, la reputazione di delinquente non gli la potrà mai più togliere nessuno, Jack si è liberato di quella putrida sporcizia consegnandola per sempre al mare, ai pesci, alle onde, ai posteri, all’anm e chi te biv!

Storia realmente accaduta, interviene anche il sindaco Giovanni Di Martino

Qualcuno potrebbe pensare che questa storia sia il frutto di qualche scadente sceneggiatore? Ci spiace deludervi,  purtroppo è una storia vera, accaduta poche ore fa a largo di Praiano, in Costiera Amalfitana, purtroppo solo il nome dell’impavido protagonista è di fantasia.

I fatti

Il Giorno 16 aprile, i cittadini di Praiano hanno un brutto risveglio, qualcuno ha scaricato la sentina a mare inquinando circa 400 metri quadrati di mare.

Mentre le foto cominciano a circolare sui vari social, la Capitaneria di porto di Amalfi e il sindaco di Praiano “Giovanni Di Martino”, sono prontamente intervenuti cercando di risalire al responsabile.

Ecco cosa si apprende dalla pagina ufficiale del Comune di Praiano:

In questo periodo i delinquenti possono agire indisturbati, per questo motivo ci auguriamo che la quarantena finisca il prima possibile a qual punto saremo pronti a continuare la nostra opera di monitoraggio.

Intanto invitiamo i cittadini a segnalare sempre questi episodi agli organi competenti, cerchiamo quantomeno di limitare i danni.

I delinquenti non riposano mai!

Jack ovunque tu sia in questo momento, sappi che la tua “bravata”ci è costata cara, spero che un giorno la giustizia faccia il suo corso e che tuvenga fermato, nel frattempo …

… buona navigazione …

Ecco il post con le foto del disastro ambientale sulla pagina Facebook, ” Cittadini volontari per la pulizia e la salvaguardia della costiera”

foto di Andrea Ferraioli

 

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *