Napoli cop21, Volontari e scuole ripuliscono gli arenili, eventi sono promossi da Connect24Climate

Eventi sono promossi da Connect4Climate, campagna della Banca Mondiale, supportata dal Ministero per l’ambiente e la tutela del mare e del territorio, con il sostegno di Cop21 – Napoli, Un Environment programme, Regione Campania, Comune di Napoli.

Vincenzo Capaso, presidente let’s di it Italy: “Connect4Climate ha una grande missione globale: parlare dei rischi dei cambiamenti ambientali. Questa missione a Napoli si è trasformata in una straordinaria avventura di entusiasmo, passione, cultura. Stiamo incontrando decine di giovani che ci travolgono con impegno civico e abnegazione.

Da questa esperienza usciamo ancora più ottimisti per una vera rivoluzione ambientale, più certi di un futuro sostenibile.” continua Capasso, “La campagna connect4climate lavora alla sensibilizzazione sul tema del cambiamento climatico. Ottimo risultato anche grazie al supporto dei volontari di numerose associazioni e delle scuole del territorio. Abbiamo raccolto 20 sacchi di multimateriale, 25 bidoni e boe 30 indifferenziato ”

Quesa mattina alle ore 9:00 si è svolta la pulizia delle spiagge di San Giovanni a Teduccio, circa 250 volontari si sono dati appuntamento a sostegno della causa ambientalisti.

Il risultato è stato strepitoso, ancora una volta la solidarietà e il prezioso supporto da parte delle associazioni del territorio, hanno reso possibile la realizzazione dell’iniziativa.

Il volontariato sta vivendo un momento di grande crescita, prezioso è stato il supporto delle scolaresche del territorio, a testimonianza del grande lavoro che gli insegnanti stanno mettendo in atto.

Il mare è una delle principali risorse del territorio Campano , tuttavia secondo l’ultimo report presentato  durante la Cop 21, soltanto 1,60% delle coste del Mediterraneo godono di un adeguato sistema di promozione e tutela ambientale.

La costa Campania potrebbe diventare una delle regioni più virtuose del Mediterraneo, ma il cammino è ancora lungo, tuttavia è opportuno sottolineare l’importanza di un crescente interesse verso la tutela del demanio marittimo, da parte delle associazioni di categoria e delle varie amministrazioni comunali.

All’evento di questa mattina ha preso parte anche il Ministro dell’ambiente Sergio Costa.

Anche il WWF Italia ha partecipato all’iniziativa per sollecitare i governi dei Paesi del mediterraneo contraenti la Convenzione di Barcellona a darne concreta attuazione e tutelare efficacemente il nostro mare.

Si è svolta anche un’operazione dimostrativa di rimozione del marine litter su uno straordinario Ecosistema Marino, il Banco di San Giovanni, condotta dalla Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli (SZN) e la Fondazione Dohrn in collaborazione con il WWF.

All’azione hanno preso parte Prendi 3, CSI Gaiola Onlus, Zero Waste Italy, Cleanap, K MARIN.

L’evento è promosso da Connect4Climate con il sostegno di Cop21 – Napoli, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, UN Environment Programme, Let’s do It! Italy, Regione Campania, Comune di Napoli.

Fotogallery dell’evento:

 

 

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *