Subscatti III edizione. “Utilizzo di Mytilus galloprovincialis come specie sentinella nelle acque del Golfo di Napoli”

Subscatti III Edizione, il Golfo di Napoli sta soffocando nella plastica, ecco i risultati del lavoro della Feririco II  Napoli “Utilizzo di Mytilus galloprovincialis come specie sentinella nelle acque del Golfo di Napoli”
Rosati L, Di Lorenzo M, De Falco M, Agnese M, M, Mita DG, Andreuccetti P, Prisco M.

Mytilus galloprovincialis è un mollusco bivalve da sempre candidato al ruolo di “organismosentinella” per il monitoraggio delle acque marine, dal momento che questi sono organismi sessili,filtratori e con grandi capacità di biomagnificare.

In questo lavoro esemplari femminili di Mytilus galloprovincialis sono stati raccolti da due allevamenti di mitili situati in due siti nel golfo di Napoli.

Tali siti sono stati denominati, rispettivamente, zona A e zona B per i diversi parametri microbiologici. Gli animali raccolti nella zona zona A, possono essere direttamente venduti, diversamente da quelli prelevati dalla zona B, i quali necessitano, prima di essere immessi sul mercato, di una purificazione mediante stabulazione in vasche. I mitili sono stati raccolti durante i periodi non riproduttivi (estate 2009) e riproduttivi (autunno 2009).

Sono stati valutati  gonadosomatico, organizzazione strutturale del ovaio, la presenza di apoptosi, espressione dei recettori degli estrogeni e il contenuto di bisfenolo A (BPA) nelle ovaie.

Le ovaie da campioni raccolti nella zona B hanno mostrato una diversa e significativa distribuzione dei biomarcatori studiati, nonché del contenuto di BPA rispetto a quelli valutati nei campioni della zona A, confermando che i mitili sono validi organismi sentinella per il biomonitoraggio delle acque marine comprese quelle del Golfo di Napoli.

Durante la serata del vernissage che si terrà il giorno sabato 16 novembre alle ore 19:00, presso il MAV di Ercolano, i principali protagonisti dl suddetto studio, illustreranno al pubblico i risultati e ci aiuteranno a capire meglio in che modo si può’ contrastare il fenomeno delle microplastiche a mare.

 

Per leggere l’intero crono programma della serata, clicca sulla pagina dell’evento Facebook.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *