“Osservatorio del mare e del litorale costiero” nasce una nuova Fondazione

Osservatorio del mare e del litorale costiero, esce uni tesa fra le primari forze scientifiche del territorio a difesa del mare.

È stata costituita a Napoli la Fondazione “Osservatorio del mare e del litorale costiero” alla quale hanno aderito come soci fondatori ENEA, CNR, INGV, la Fondazione Dohrn, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno (IZSM), l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale e le tre Università di Napoli “Federico II”, “L’Orientale” e “Parthenope”. Partner istituzionale, l’ARPA Campania.

Lo scopo della Fondazione  quello di creare una rete integrata di monitoraggio della costa e del mare

L’enea di Portici ha reso disponibile la propria struttura per come partner dell’iniziativa, nell’ambito della protezione dell’ambiente e della tutela della risorsa mare. Dichiara Roberto Morabito direttore del dipartimento sistemi produttivi dell’ENEA ” Credo che L’Osservatorio sia uno strumento a supporto della pianificazione e programmazione allo sviluppo sostenibile territoriale. Auspico che questa nuova istituzione possa affrontare temi come turismo sostenibile, porti verdi e approdi resilienti.”

La campania possiede oltre 500km di costa, molte aree sono ricche di storia e altrettanto importanti dal punto di vista naturalistico, ma purtroppo è soggetta ad una forte pressione antropica che ne condiziona negativamente la valorizzazione, a causa di una diffusa violazione delle norme vigenti in materia ambientale.

 

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *