L’Assemblea dell’ ONU cerca un intesa per salvare il pianeta

Assemblea delle Nazioni unite sull’ambiente, 193 paesi uniti per salvare il clima.

Il giorno 11 marzo è iniziata l’assemblea delle Nazioni unite ONU , l’incontro si è tenuto in Kenya a Nairobi, lo scopo è quello di mettere in atto una serie di strategie internazionali per migliorare le condizioni climatiche del nostro pianeta.

Fino al giorno 15 marzo, attivisti, capi di stato, ong, ed organizzazioni ambientaliste si confronteranno sulle più svariate tematiche legate alla tutela ambientale.

In questi giorni uno dei maggiori argomenti sarà la lotta alla plastica.

Secondo gli studiosi, dagli anni ’50 ad oggi sono stati prodotti circa 8,5 miliardi di tonnellate di plastica, ma il dato preoccupante è che 6,8 miliardi è già diventato spazzatura, quindi ne siamo praticamente sommersi.

Fra gli altri argomenti , saranno proposte delle soluzioni innovative per risolvere le sfide climatiche, come la geoingegneria, e dall’altro di produzione e consumo sostenibili; si affronteranno temi critici, come lo stop allo spreco alimentare, il sostegno alla decarbonizzazione delle economie e l’inquinamento da plastiche in mare.

Su quest’ultimo fronte il Wwf ha lanciato una mobilitazione per chiedere un Trattato legalmente vincolante per tutti i Paesi del mondo.

PROPOSTE E SOLUZIONI

Un altro tema importante è quello delle nuove tecnologie, dalle soluzioni per rimuovere la CO2 dall’atmosfera agli aerosol iniettati nella stratosfera per bloccare i raggi solari e nell’Assemblea si discuterà una risoluzione in materia.

Il tempo stringe il nostro pianeta ha bisogno di cure, l’uomo non può più credere di continuare a produrre tanta immondizia senza studiare una strategia per smaltirla.

L’inquinamento  è un problema serio e va affrontato con coraggio e determinazione da parte di tutti, la nostra salute dipende sopratutto dalla capacità di gestire e controllare i processi entropici.Abbiamo di fronte una sfida importante e siamo convinti che una sinergia operativa fra gli Stati Membri sarà indispensabile per  un miglioramento delle condizioni ambientali e assicurarci un futuro migliore.

 

 

 

 

 

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *