L’Amalfi nascosta, “Valle delle Ferriere ” domenica 24 Giugno, ore 8:00

A pochi passi da una delle mete piu affascinanti della costiera Amalfitana, la repubblica marinara piu influente del XI secolo, si nasconde una delle mete naturalistiche e selvagge che la costiera può offrire.


Per l’evento Valle delle ferriere
 PRENOTA VIA WHATSAPP AL 333.238.59.22

Siamo alle spalle della città di Amalfi, nella Valle delle Ferriere, così chiamata perché lungo il percorso si scorgono ancora i resti delle antiche ferriere medievali e dei mulini che servivano per produrre la carta, le stoffe e materiale in ferro usato per costruire le navi della florida flotta.

La valle è attraversata in tutta la sua estensione dal fiume Canneto, che in alcuni punti mostra tutta la sua bellezza esibendosi in un gioco di cascate.

Essa ricopre una superficie di 455 ettari, ed è una Riserva Naturale Statale dal 1972 ed inserita tra le 41 riserve biogenetiche censite dal Consiglio d’Europa.

In questo ambiente straordinario hanno potuto sopravvivere colonie di vegetali di estremo interesse, conservate da epoche lontanissime.

Tra queste specie relitte che risalgono al Terziario spiccano quelle termofile e soprattutto la felce gigante Woodwardia Radicans individuata per la prima volta dal botanico Pier Antonio Micheli nel 1710.
Si tratta di una testimonianza rarissima in Italia della flora preglaciale che solo qui e in poche aree ha potuto veder soddisfatte le proprie esigenze di umidità.

ITINERARIO :

Si tratta di un percorso di media difficoltà per l’alternarsi di salite e discese, adatto a chi ha già esperienza di camminate.

Il tempo di percorrenza è di tre/quattro ore circa (soste escluse): si parte da Minuta, una frazione del comune di Scala alle ore 8:00, si attraversa il paesino di Pontone e si arriva ad Amalfi, dove è prevista una breve sosta per una passeggiata o una nuotata (acqua gelida delle cascate, solo per temerari!)

Dopo il pranzo al sacco proseguiremo in discesa lungo le rovine delle antiche fabbriche abbandonate, e per chi interessato ad assaggiare una vera granita di limone può gustarla presso l’azienda agricola Fore Porta, presente lungo il cammino.

A seguire si potrà visitare il Museo della Carta amalfitana (opzionale), un’ex-cartiera trasformata in museo nel 1969 per volere di Nicola Milano, proprietario della cartiera ed appartenente ad una delle famiglie amalfitane famose per essere state operanti nella produzione e fabbricazione della carta famosa in tutto il mondo.

La visita guidata, della durata di 15-20 minuti circa, include anche la possibilità di assistere dal vivo alla realizzazione di un foglio di carta di Amalfi.

INDICAZIONI

– Lunghezza: 10 km circa
– Dislivello: 500 m in discesa
– Durata: 6/7 ore circa
– A Minuta non c’è difficoltà di parcheggio ma bisogna pagare il ticket (1.50 all’ora)
– Autostrada uscita ANGRI, direzione SCALA, si prosegue per il valico di Chiunzi, seguire le indicazioni per SCALA si troverà il cartello MINUTA
– Il percorso dura circa sei/sette ore incluse soste e ha una difficoltà media legata alla presenza di salite, discese e un po’ di scale di montagna
– Utilizzate scarpe da ginnastica con fondo in gomma scolpito o scarpe da trekking
– Vestitevi a strati..per chi è temerario portarsi il costume per un bagno alle cascate oppure alla spiaggia libera di Amalfi
– Non portate borse o buste, solo uno zaino con colazione a sacco (due panini e una/due bottiglie d’acqua)
– Vi consigliamo la macchina fotografica…non ve ne pentirete
– Siate puntuali!
– il ritorno verrà garantito dagli autobus pubblici che, alle ore 17:00 circa, ci condurranno presso Scala (il punto di partenza è raggiungibile in circa 10 minuti di camminata leggera)
– lungo il percorso iniziale nel paese sono presenti fontane d’acqua per rifornire le borracce

PER INFO E PRENOTAZIONI VIA WHATSAPP AL 333.238.59.22 

Evento Facebook clicca qui

DOVE: Minuta, frazione di Scala, proprio davanti al cartello con la scritta “Minuta”
QUANDO: domenica 24 Giugno, ore 8:00

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *