Portici , pulizia della barriera di sopraflutto zona Granatello

Il giorno sabato 21 aprile 2018 alle ore 8:30, in accordo con la capitaneria di Porto di Portici, si effettuerà la pulizia della barriera di sopraflutto in località Granatello.

Cogliamo l’occasione per invitare cittadini e associazioni a partecipare.

Per segnalare la tua adesione clicca qui

A seguito del sopralluogo effettuato il mese scorso dall’associazione Fonadalicampania, in occasione dell’istallazione del cartello di biodegradabilità , si è ritenuto opportuno organizzare una pulizia della barriera di sopraflutto.

 

Complice le cattive abitudini di alcuni cittadini è ormai nota la grave situazione della barriera, spesso utilizzata come discarica dalla movida notturna e non solo.

Quintali di bottiglie di vetro e bicchieri di plastica “scivolano” ai piedi della barriera, contribuendo ad incrementare il volume di sporcizia.

Abbiamo chiesto all’amministrazione comunale e al Comandante della Capitaneria di Porto di Portici, Mar.Raffaele Falco, l’autorizzazione per realizzare una pulizia della suddetta area.

Ricordiamo che l’impegno di Fondalicampania è ormai da anni teso al recupero del litorale, diverse sono le attività svolte negli ultimi anni, fra queste pulizie delle spiagge e dei fondali, istallazione di cartelli di biodegradabilità ed altre campagne di sensibilizzazione.

 

Malgrado gli sforzi, più volte  riconosciuti come preziosi da amministrazione e cittadini, siamo ancora costretti a costatare che in certi casi l’inciviltà prende il sopravvento.

L’associazione Fondalicampania in collaborazione con altre realtà associative del territorio, fra queste il Comitato storico 2003, e con l’appoggio di alcuni rappresentanti del comune di Portici (consigliere Alessandro Caramiello), si sono unite per un fine comune, promettendosi di attuare altre iniziative allo scopo di risolvere il problema della barriera di sopraflutto in maniera definitiva.

Per fare questo saranno necessarie misure di prevenzione, come l’aumento dei cestini per la raccolta dei rifiuti, servizio di sorveglianza nei giorni di maggiore affluenza e servizio di volantinaggio e sensibilizzazione, allo scopo di educare le persone ad avere un maggiore rispetto per l’ambiente.

Come risolvere il problema in maniera definitiva?

Malgrado l’impegno delle passate amministrazioni e associazioni, non si è mai riusciti a porre un rimedio definitivo alla questione , pertanto l’associazione Fondalicampania, in accordo con un team di esperti legali è pronta ad assumersi la responsabilità di andare oltre la semplice pulizia.

Sanzioni e servizio di volontariato obbligatorio per chi commette reati ambientali.

Il nostro obbiettivo è quello di creare un accordo con gli organi competenti, affinché gli autori dei reati vengano redarguiti con sanzioni e indotti a frequentare un servizio di volontariato obbligatorio a scopo educativo.

La maggiore causa dell’inquinamento cittadino è l’ignoranza, per combattere l’inciviltà non è sufficiente una semplice pulizia ma è doveroso avere una strategia chi miri alla sensibilizzazione dei cittadini.

 

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *