Snorkeling a San Marco di Castellabate (SA)

Meraviglia del Cilento, abitata da poco piu’ di 1000 persone, San Marco di Castellabate è senza dubbio una meta obbligata per gli amanti del mare.

Questa è frazione di Santa Maria di Castellabate, e vista la sua posizione sulla costa tirrenica, è contraddistinta da un clima mediterraneo, con estati calde e tante giornate di sole.

 

Il territorio di San Marco è stato popolato fin dal Paleolitico, come testimoniano i numerosi reperti rinvenuti. Nel 1168, viene identificato come “il casale di Sancti Marci”,alle dipendenze del Castello dell’Abate. Il piccolo borgo è andato sviluppato negli ultimi decenni, per via dell’incremento della presenza turistica.(da Wikipedia).

La costa, le spiagge :

San Marco si estende lungo il mare con una costa variegata e frastagliata, si alternano marine di scogli, alti dirupi e splendide spiagge, il tutto è incorniciato da una folta e colorata vegetazione, che rende il paesaggio un incanto a gli occhi del visitatore. Le spiagge sabbiose, sono:Quella del “Pozzillo” e quella della “Grotta”, che prende il nome dalla grotta naturale emersa, dove sono stati ritrovati i reperti risalenti all’era Paleolitica.

Caratteristiche dei Fondali:

San Marco di castellabate, riceve il riconoscimento di Bandiera blu, per la qualità delle acque di balneazione, è rientrante nell’area protetta di Santa Maria di Castellebate.

 

Nell’intera baia è tassativamente vietata la pesca, per questo motivo l’habitat sub-marino, è ricco di pesci e rappresenta una grande attrattiva per gli amanti dello Snorkeling.
A Sud del porto il fondo del mare, è caratterizzato da una distesa di scogli, fra queste rocce il visitatore potrà ammirare anche i resti di un antico approdo Romano, una volta principale scalo di approvvigionamento per le imbarcazioni dirette al porto di Miseno.
A nord del Porto invece, il fondale si trasforma in sabbioso, ma la vera attrazione della baia restano i pesci, i quali riuniti in branco, sfilano indisturbati sotto gli occhi degli esploratori in apnea.(vedi video branco di Ricciole).

 

Il fondale è prevalentemente basso, quindi anche il neofita potrà godere a pieno le bellezze della baia.

 

Si puo concludere con la convinzione che, per gli amanti dello Snorkeling, San marco di Castellabate è fuori alcun dubbio una meta turistica affascinante, non solo per le sue bellezze naturali , ma anche per le attrazioni culturali, come il porto Romano sommerso, ed altri antichi ritrovamenti, i quali testimoniano un forte legame tra il mare e la cultura locale risalente ad epoche antiche.

 

“Si ringrazia l’Amico Giacomo Torre per aver messo a disposizione di Fondalicampania le sue  foto ed i video.”

SE hai trovato questo articolo interessante clicca “mi piace” qui in basso
Se credi che questo articolo possa interessare anche a gli altri “condividi”
Per info contatta fondalicampania@gmail.com

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *