Mare Campania, associazioni ed amministrazione per il rilancio della Costa

Il territorio costiero Campano è sempre stato oggetto di accesi dibattiti, nel tentativo di promuovere il rilancio della costa.

L’amministrazione di alcune aree pero’ risulta complicata, questo ha favorito speculazioni a vantaggio di pochi che approfittando di tale confusione amministrativa, ne hanno approfittato.

Sole mare e mandolino, ma al di la degli stereotipi, nulla più è rimasto della nostra splendida costa, tanto da costringere i cittadini campani ad andare all’estero o come ormai si nota da troppo tempo, rassegnarsi all’idea che nulla potrà cambiare.

E invece no, il rilancio della costa è possibile

Ne sono certi alcuni cittadini mossi dall’idea che il riscatto di un paese parta dal buon esempio,quindi hanno iniziato ad intraprendere battaglie e promuovere idee e progetti volti al benessere collettivo senza scopo di lucro.

Tali iniziative sono motivate da un desiderio comune, unire gli sforzi allo scopo di non sentirsi più dei predicatori nel deserto.

Le associazioni culturali del territorio sono il contrappeso rispetto a quanti , nelle “stanze dei bottoni”, continuano indisturbati a speculare, convinti che tutto sia lecito.

Realtà come il comitato promotore di Spiaggia Superabile che a Meta di Sorrento hanno di recente presentato un progetto per la rimozione delle barriere architettoniche, o come il progetto  Rete per il Sarno, collettivo di associazioni che mira alla riqualifica del fiume più inquinato d’Europa.

Questo nuova nuova ventata di freschezza, ha stimolato alcune personalità politiche fra queste Virginia La Mura, rilancio della costaoceanografa e dottoressa di ricerca in ambiente marino, con alle spalle un’esperienza ventennale nelle problematiche legate al mare.

La Mura in forza ai M5S, mostra interesse in merito a possibili soluzioni per la bonifica del fiume Sarno, principale fonte d’inquinamento del Golfo di Napoli.

La dottoressa Virginia La Mura, porta avanti il progetto, denominato “Distretto Bellezza”, per la realizzazione di un polo turistico che abbracci i comuni del Vesuviano fino agli scavi di Ercolano e Pompei.

In prossimità della prossima tornata elettorale ha deciso di mettersi in gioco, per dar voce alle sue idee, dal mondo del lavoro alla promozione del turismo.

Tutte queste belle realtà intrise di speranza, nascono in una terra bisognosa di cure da troppo tempo dimenticata ed etichettata dai soliti luoghi comuni.

Bastano piccoli gesti e non mollare mai nel perseguire i propri sogni, la costa Campana possiede risorse di inestimabile valore.

Valorizzazione è la parola d’ordine e gli ingredienti giusti per raggiungere lo scopo sono  sinergia fra associazioni e cittadini ed amministrazione. – a cura di Faisal Ben Yahia

Seguici su Facebook, clicca qui

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *