Ercolano Molo Favorita, immondizia rimossa le istituzioni premiano il nostro intervento

A seguito di un nuovo sopralluogo presso il Molo la Favorita di Ercolano, abbiamo avuto modo di constatare che l’intervento dell’associazione Fondalicampania ha prodotto i primi risultati.

Scongiurata l’emergenza rifiuti al Molo Borbonico della Favorita di Ercolano, che la settimana scorsa aveva preoccupato cittadini e associazioni del territorio.

Il Molo “favorito dalla Regina” è finalmente ritornato pulito, grazie all’intervento della Capitaneria di Porto di Torre del Greco in un operazione congiunta con il Comune di Ercolano, che a seguito di un esposto inviato dall’associazione Fondalicampania, sono subito intervenuti allo scopo di risolvere il problema.

Per completezza d’informazione ricordiamo che in data 20 gennaio durante un sopralluogo, alcuni soci dell’associazione avevano rilevato gravi reati ambientali in diversi punti della Favorita.

Spiagge sommerse dai rifiuti oltre a decine di sacchi d’immondizia giacevano da tempo sul Molo, offendendo il lustro del luogo, oltre a costituire un pericolo per i cittadini che sono soliti passeggiare vicino al mare.

Qualche giorno dopo apprendemmo la notizia che “Ciro Fiele” , un giovane figlio di questa città, si era armato di buona volontà è da solo aveva provveduto a ripulire la spiaggia, l’impresa ha colpito molto anche i concessionari del lido la Favorita, i quali hanno successivamente supportato il volontariato, fornendogli il materiale necessario per il completamento del lavoro.

Contemporaneamente il Tenente Nitti , della capitaneria di porto di Torre del Greco, a seguito del nostro esposto, ci comunicava che sarebbero intervenuti per ripristinare lo stato dei luoghi, dimostrando ai cittadini la presenza concreta delle istituzioni.

Ci possiamo ritenere soddisfatti dei risultati ottenuti in questi giorni, frutto di un coinvolgimento sinergico fra le varie forze del territorio.

Riteniamo sia da sottolineare l’importanza di tale evento, perchè rappresenta una dimostrazione del fatto che le istituzioni fanno meglio il loro dovere se supportate adeguatamente dai cittadini.

Rimane ancora aperta la questione del lido ancora da smontare ma di questo ce ne stiamo già occupando e saremo pronti a fornire ulteriori aggiornamenti nei prossimi giorni.

Non ci resta che invitarvi a condividere questo post, facciamo in modo che il messaggio sia utile a rincuorare chi ha rinunciato a difendere il diritto alla salute e il rispetto dell’ambiente. Grazie

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *