Orgogliosi del nostro mare: Pollica – A cura di Annalisa Barone –

Dopo l’articolo sulla classifica delle località balneari della Campania (ecco il link dell’articolo http://www.fondalicampania.com/2016/06/legambiente-premia-la-campania-fra-le.html) siamo qui a parlarvi di Pollica!
Fondata da profughi greci nel VII – VIII secolo, all’epoca dell’esodo dei monaci basiliani, Pollica si è sviluppata attorno alla chiesa di San Nicola a partire dal XVI secolo. 
Comune di circa 2.500 abitanti sulla costa del Cilento a metà tra Castellabate e Casal Velino, vocato principalmente al turismo balneare nelle frazioni di Pioppi ed Acciaroli
Sita in uno dei più grandi Parchi Nazionali Italiani, il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano occupa la parte meridionale della provincia di Salerno a contatto tra regione Campania e regione Basilicata.


Tra le prime 10 località dell’eccellenza turistica balneare italiana, le spiagge di Pollica, da Acciaroli a Pioppi, oltre al grande interesse naturalistico e alla bellezza dei centri abitati, immersi nel verde della collina, vengono premiate per la qualità dei servizi quali: lo sviluppo della raccolta differenziata e dei servizi per i portatori di handicap e per le varie iniziative di sensibilizzazione della coscienza ambientale. 

Il piccolo e suggestivo porticciolo, dove le acque lambivano le case in pietra costruite sugli scogli, è divenuto oggi importante porto turistico e peschereccio.
Ospita le numerose barche da pesca della marineria acciarolese che, al tramonto, scaricano il freschissimo pescato, offrendo una quantità e varietà di pesce di ottima qualità.
Durante il periodo estivo diviene approdo e crocevia di tantissime barche che solcano il mediterraneo e che qui trovano le attrezzature ed i servizi idonei al diporto.
Di sera, gli ampi piazzali e le aree banchinate, così come le stradine del centro storico o la caratteristica piazzetta, si popolano, diventando luogo di incontro e di piacevoli passeggiate durante le serate estive acciarolesi.
Le sue spiagge, sempre pulite, hanno un elenco di principali criteri di valutazione da parte di Touring Club:
  • • assoluta validità delle acque di balneazione
  • • nessuno scarico di acque industriali e fognarie nei pressi delle spiagge
  • • acque senza vistose tracce superficiali di inquinamento (chiazze oleose, sporcizia, ecc.)
  • • spiagge allestite con contenitori per rifiuti in numero adeguato
  • • spiaggia tenuta costantemente pulita
  • • servizi igienici in numero adeguato nei pressi della spiaggia
  • • collocamento di salvagenti ed imbarcazioni di salvataggio
  • • assoluto divieto di accesso alle auto sulla spiaggia
  • • assoluto divieto di campeggio non autorizzato
  • • divieto di portare cani sulle spiagge non appositamente attrezzate
  • • facile accesso alla spiaggia
  • • rispetto del divieto di attività che costituiscono pericolo per i bagnanti
  • • equilibrio tra attività balneari e rispetto della natura
  • • servizi di spiaggia efficienti
  • • accessi facilitati per disabili
  • • fontanelle di acqua potabile
Da visitare assolutamente:
  • – MuSea Museo Vivo del Mare (ospita circa 100 specie marine disposte in vasche)
  • – Ecomuseo della dieta Mediterranea (
  • – Il Castello dei Principi di Capano 
  • – Palazzo Vinciprova
  • – Convento Santa Maria delle Grazie
  • – Palazzo Mazziotti
Quindi Pollica è un insieme di positività: risorse locali, ambientali, paesaggistiche e storiche, luoghi di culto, musei, mostre, strutture alberghiere ed extralberghiere, stabilimenti balneari e locali di ristorazione e vi consigliamo vivamente di inserire questa splendida località nei vostri itinerari di viaggio!
E ricordate il mare più bello ce l’abbiamo noi in Campania perché siamo orgogliosi del nostro mare!

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *