[Video]Snorkeling a Meta, i fondali della Penisola Sorrentina

 Meta è un comune di 8000 abitanti, provincia di Napoli.Questo è il secondo paese della Penisola Sorrentina venendo da Napoli dopo Vico Equense.
Esistono diverse interpretazioni sull’origine del nome ma la tesi piu’ verosimile vuole che il nome di Meta derivi dalla sua posizione geografica, il paese sorge infatti al termine della Penisola Sorrentina o meglio dove un tempo vi era l’antica pietra miliare terminale della Penisola…
(continua a leggere e vedi video)

L’antica tradizione marinaresca vede i Metesi esperti nell’arte della marina mercantile, il primo assediamento della storia risale intorno al VII secolo d.C.

La citta’ ha avuto diverse dominazioni dagli Aragonesi del re Ferdinando nel 1491, fino all’epoca Borbonica, dopo la caduta dei Borbone entra a far parte del comune di Sorrento, successivamente nel 1949 ritorna alla sua indipendenza.

Meta è facilmente raggiungibile sia con i mezzi propri attraverso la strada statale 145 Sorrentina che con la circumvesuviana (Napoli-Sorrento).

Spiagge e Caratteristiche dei fondali marini di Meta:

Le spiagge di meta sono sabbiose cosi come i fondali. Una delle caratteristiche di Meta è la poca profondità della acque, infatti per gran parte della zona balneabile, i fondali non superano il metro di profondità, questa caratteristica fa del mare di Meta il sito preferito dalle le famiglie, le quali possono divertirsi in tutta sicurezza con i propri bambini.

A causa dei bassi fondali sabbiosi gli amanti dello snorkeling potrebbero rimanere delusi, ma non bisogna disperarsi, infatti armati di buona volonta’ è possibile raggiungere a nuoto lo spicchio di mare sottostante la “montagna spaccata” ,visibile anche dal lato sinistro del molo, posizionandosi con lo sguardo rivolto al mare e di spalle al paese (il video chiarisce le idee). Sotto la roccia bruna della montagna, l’habitat marino cambia totalmente, esso infatti si trasforma in una grande distesa di sassi e scogli, dove è possibile ammirare una buona varietà di specie ittiche, questi fondali ricchi di tane, ospitano per lo piu’ saraghi e cernie, rendendo la Nostra esperienza esplorativa molto affascinante, ideale anche per colori i quali siano interessati alla pesca subacquea.

Nella video recensione che abbiamo preparato per Voi, sono evidenti le caratteristiche dei due tipi di fondali sopra descritti.

Non ci resta che augurarvi Buono Snorkeling.

Se hai trovato interessante questo articolo clicca “mi piace”, in questo modo contriburai a far crescere la Nostra comunita’.
fondalicampania.com invita gli utenti a non rilasciare commenti offensivi che potrebbero urtare la sensibilità altrui.Grazie 

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *