mercoledì 26 luglio 2017

Ieranto, racconto di una giornata "stellare"

La giornata di studio su posidonia e alghe è stata programmata all'interno del corso "introduction to the biology of marine life" organizzato dal Sant'Anna Institute di Sorrento che ospita studenti universitari americani per programmi di "study abroad".
Le attività sono state svolte nel bene FAI- baia di ieranto grazie al progetto "La Baia in Fodno al Sentiero" che vede la partnership di FAI (Fondo Ambiente Italiano) AMP Punta Campanella e MAREA Outdoors.
Michele Vito, membro dell'associazione Fondalicampania , ha voluto raccontare la sua personale esperienza, allo scopo di condividere con tutti noi le sue emozioni. 







"Tutte le volte che ritorno alla baia vivo le stesse emozioni della prima volta che L ho vista. Che io ci arrivi in kayak o dal sentiero, quando me la ritrovo davanti ho come l'impressione di essere catapultato da qualche parten fuori dal mondo e sono pervaso da un senso di libertà e di pace che raramente provo. Mi sono innamorato di Lei al primo sguardo e grazie a ProjectMare ho la fortuna di poter dare il mio piccolo contributo per proteggerla.

Nella giornata di domenica ho potuto assistere al monitoraggio della posidonia oceanica: prelievo dei campioni sul fondo del mare, osservazioni al microscopio e catalogazione degli organismi trovati.

A questa attività hanno partecipato alcune studentesse provenienti dagli USA che come me sono rimaste molto sorprese dallo scoprire e osservare i diversi organismi che vivono tra foglie della poseidonia. "



Tale progetto ha come finalità quella di promuovere la tutela e la valorizzazione della baia di ieranto, con attività di monitoraggio e contrasto agli illeciti ambientali, studio della fauna e della flora, visite guidate a piedi, in kayak e con maschera e pinne, attività di studio della biologia marina sul campo.

Al culmine della giornata è stato possibile in via del tutto eccezionale, osservare le stelle con la guida di esperti astronomi.

Lo scenario è da pelle d'oca e bisognerebbe essere qui per godere di tanta bellezza per capire cosa intendiamo.
Baia di Ieranto in notturna, percorso ideato dal FAI, ha illuminato gli animi dei presenti con la luce delle stelle.
Provate ad immaginare, una trentina di persone , in sacco a pelo, sdraiate ad osservare l'immenso tappeto di luci, stelle , costellazioni, e pianeti .

Il nostro territorio offre un immenso patrimonio artistico e paesaggistico. Per questo abbiamo bisogno di conservarlo intatto e ci impegneremo sempre a tal fine.