sabato 1 ottobre 2016

Portici, apre il Museo del Mare, stipulata convenzione con l'Anton Dohrn

Sul sito del comune in pompa magna il 1°Maggio del 2011 doveva essere inaugurata una struttura chiamata “Museo Del Mare” sorta dal rudere dell’ex Mattatoio comunale, conosciuto come il “Macello” 

Questa struttura finanziata con fondi FAS – APQ “Sistemi urbani” III A.I. C.P.:SU3 –NA 30 costò 5 milioni di Euro
L’ ex Amministrazione Comunale (Cuomo) affidò all’ARPAC (Agenzia Regionale Protezione Ambiente della Campania) la gestione del complesso immobiliare . 

L’ARPAC doveva attrezzare parte del complesso a museo interattivo del  mare e installare una unità operativa dedicata alla tutela dell’ambiente marino per monitorare lungo la costa della Regione i principali parametri chimici/fisici/biologici del mare anche attraverso immersioni subacquee con elaborazione e trasmissione dati al Ministero dell’Ambiente.

Inoltre l’ARPAC doveva assicurare a proprie spese, sia mediante impiego di personale, sia mediante sistema di video sorveglianza, la vigilanza e la custodia del parco (circa 5000 mq) e del museo del mare, garantendone la fruibilità. 

Infine l’ARPAC doveva effettuare attività di formazione rivolte ai giovani su tematiche coerenti con le finalità proprie dell’ambiente interagendo con le Istituzioni Scolastiche.

Niente di tutto questo fu realizzato . La struttura fu vandalizzata il 10 settembre del 2012 e da allora anche il parco per i bambini è stato chiuso al pubblico.

Non capendo perché questa struttura non è stata più riaperta, il Movimento 5 stelle di Portici si è attivato per capirne la situazione. 

Il Movimento 5 Stelle di Portici si era attivato ufficialmente il 10 settembre dello stesso anno per conoscere il futuro di questa struttura, viste le promesse mancate, e aveva fatto richiesta all’ufficio Pubbliche Relazioni per poter visionare la delibera n° 61 del 12/02/2013. 

Da quel momento una serie di atti dirigenziali, sono seguite per l’assegnazione  della struttura ad un hotel ad ore per 1000,00 euro al mese con un opzione di altri 9.

Il Movimento 5 Stelle di Portici organizzò un flash mob in Consiglio comunale, contro questi provvedimenti assurdi, poco trasparenti, tendente a svendere un bene di tutti i porticesi, sviandolo dalla sua destinazione di straordinaria risorsa culturale della città.  

Oggi invece accogliamo con entusiasmo la convenzione stipulata con la stazione zoologica Anton Dohrn per l’installazione di vasche per le tartarughe caretta caretta, saranno organizzate delle visite guidate e il parco con le giostrine usufruibile nuovamente per i bambini e le famiglie.

L’inaugurazione dovrebbe avvenire entro fine ottobre, attendiamo con ansia vi terremo aggiornati.

a cura di Alessandro Caramiello
Seguici su Facebook, clicca qui