giovedì 25 agosto 2016

Si chiama Flyboard, volare come superman sull'acqua

Si chiama Flyboard lo sport che permette di restare in area come Superman e nuotare come un delfino.
Basta avere una tavola da collocare sotto i piedi, una speciale giacchetta tecnica, entrambi collegati con un lungo tubo flessibile ad una moto d’acqua.
Questo sport nasce da una idea del campione di moto d'acqua Frank Zapatar che ha presentato il suo flyboard in Cina nel 2011 ai campionati del mondo di moto d'acqua. La Zapata racing ha registrato subito il marchio ed è diventato una leggenda nel settore ma anche un bel business.

Le versioni praticate sono due. Nella prima, oltre all’utente che indossa la tavola e il giubetto, c’è anche la presenza di un istruttore del Club Flybord (o una persona egualmente qualificata) che sulla moto d’acqua controlla la potenza della propulsione necessaria per permettere all’utente le acrobazie desiderate.
La seconda prevede invece la possibilità di poter sfruttare un sistema di guida indipendente, che permetterà all’utente che utilizza il Flyboard di poter gestire a distanza la moto d’acqua, la quale seguirà quindi i movimenti della persona che fruisce della tavola.
Su tutte le spiagge italiane ormai si vedono supereroi in volo perché in effetti noleggiare il flyboard costa circa 60€ quindi fattibile mentre l acquisto della attrezzatura è un po' più dispendiosa in quanto siamo sui 5000€ .
Bastano 10 minuti di spiegazione per fare qualche acrobazia e un bel tuffo però attenzione sempre alle previsioni evitare in caso di mal tempo...