martedì 26 luglio 2016

Capo Miseno: spiagge di nuovo libere! – A cura di Anna Cozzolino

A Capo Miseno 1080 metri quadri di spiaggia demaniale sono di nuovo liberi!
 Lo ha stabilito il Tar Campania respingendo il ricorso di un gruppo di imprenditori che ora si rivolgono al Consiglio di Stato. Cinque balneari hanno impugnato un provvedimento dell'ex sindaco Josi  Della Ragione, che aveva sospeso gli ampliamenti stabiliti dalle precedenti giunte. E così, con la decisione dei giudici del Tribunale amministrativo regionale, sono annullati gli aumenti dei tratti sabbiosi concessi dal 2005 e pari al 20% degli arenili gestiti. 

Ma gli imprenditori non ci stanno. Ai giornalisti de “Il Mattino” dichiarano:  «Abbiamo presentato ricorso al Consiglio di Stato, affinché siano considerate le nostre ragioni. Non è stato tenuto conto degli investimenti che abbiamo fatto spiega il titolare di un lido di Capo Miseno e tecnicamente ci ritroveremo con delle strisce di spiaggia libera tra i lidi balneari.». Un altro concessionario aggiunge: «Dobbiamo eseguire ulteriori lavori per liberare una fascia in cui ci sono pedane e altre strutture amovibili. Non ha senso ridefinire il litorale di Capo Miseno in questo modo, peraltro a stagione turistica avviata». 
Ora spetta al commissario prefettizio Gabriella D'Orso - alla guida del Comune dal 6 luglio dopo la decadenza di Della Ragione per le dimissioni di nove consiglieri - rendere esecutivo il provvedimento alla luce della decisione dei giudici amministrativi. L'ordinanza del Tar sottolinea che «l'utilizzo pubblico deve considerarsi la regola e la disponibilità privata l'eccezione» e non si ritiene irrazionale da parte del locale ente «né la scelta di privilegiare la destinazione a spiaggia pubblica né la delimitazione degli ambiti su cui intervenire».

L'ex assessore al Demanio Marco Di Meo spiega: «Il percorso che abbiamo intrapreso durante la nostra amministrazione puntava ad una progressiva restituzione delle spiagge libere ai cittadini di Bacoli, ad un utilizzo del demanio più corretto creando opportunità di lavoro». 
La riqualificazione delle spiagge pubbliche comprende anche la pulizia periodica degli arenili. L'obiettivo è di rendere il litorale sabbioso accessibile e fruibile in inverno. 

a cura di Anna Cozzolino
Seguici su facebook, clicca qui