mercoledì 23 marzo 2016

Portici, task force contro la pesca abusiva. – A cura di Anna Cozzolino

21 Marzo 2016, ennesimo duro colpo ai venditori abusivi di pesce nella città della Reggia.  La Guardi Costiera, guidata dal Comandante  Domenico Ferrara, ha condotto  una serie di controlli mirati al contrasto della pesca di frodo e alla commercializzazione di pesce catturato in maniera irregolare. Ispezionati decine di venditori su tutto il territorio comunale, nello specifico nell’area portuale del Granatello, ove sono stati sorpresi e denunciati commercianti che vendevano prodotti ittici senza autorizzazione ed in violazione delle più elementari norme igieniche.
Inoltre sono stati  sequestrati  circa 300 metri di reti da posta (rete disposta verticalmente e spesso molto lunga che viene lasciata in mare lasciando che siano le prede a raggiungerla ed a rimanervi impigliate) assoggettabili alla pesca di frodo. Gli attrezzi da pesca sequestrati, utilizzati impropriamente per la pesca sportiva, erano detenuti illegalmente a bordo di un natante da diporto, pronti per essere calati nelle acque antistanti il litorale porticese.
L’operazione ha consentito di elevare sanzioni amministrative per alcune migliaia di Euro, oltre a deferire all’Autorità Giudiziaria i responsabili dei reati accertati.