venerdì 13 novembre 2015

La cultura del “BOMBOLONE” alle falde del Vesuvio

Giunti al secondo anno di attività, molti degli associati a Fondalicampania, anche in collaborazione con altre associazioni presenti sul territorio campano e nazionale, hanno partecipato a numerosi eventi di pulizia dei litorali e fondali marini organizzati nella nostra regione. Personalmente potrei già schedare una buona parte dei 429 Km di costa regionale adibita ad uso balneare in base ai rifiuti recuperati, da quelli ricoperti di polistirolo a quelli disastrati da reti per le cozze, da quelli annegati dalla plastica di buste e bottiglie ai fondali disseminati di batterie di barche....

...C'è però un tratto molto lungo di litorale, quello che va da Ercolano a Torre Annunziata, dove sulle spiagge compare qualcosa che sembra voglia ambire a superare di numero i granelli di sabbia. Impresa impossibile, direte voi, e torto non avete, ma credetemi la gara è in corso e lo scontro è acceso!
La sabbia vulcanica che delimita le coste alle falde del Vesuvio dovrebbe essere di colore grigio scuro,tendente al nero. Nei tratti di litorale in questione risulta più chiara, perché disseminata da milioni e milioni di asticelle di plastica bianca che spuntano ovunque. 
Più estese della sabbia corallina, più evidenti di tutte le bottiglie di birra e cartoni di pizza di cui le dette spiagge sono costellate, questi “baffi” di circa 10 cm spuntano ovunque, dal bagnasciuga fino al confine delle strade adiacenti.
Ora, io ricordo benissimo che da piccolo, tra i miei coetanei, il premio preferito in assoluto per le buone azioni erano i chupa-chups e similari di tutte le marche in commercio, tanto che in molti, anche da adulti, li preferiscono tutt'ora alle gomme da masticare. Il mio primo pensiero quando mi ritrovai per la prima volta su una di queste spiagge fu: “MA QUANTI BOMBOLONI SI CIUCCIANO STA GENTE??”.
Avrete capito anche voi che non parlo di asticelle di lecca-lecca, bensì di bastoncini di cotton-fioc.
Considerato che questi litorali risultano ancora i più tartassati dal fenomeno degli scarichi abusivi ed acque nere diretti a mare, QUALCUNO SPIEGHI agli Ercolanesi e Torresi vari, che i cotton-fioc NON si buttano nel WC dopo usati!
Stiamo ancora a questo? 
Non si tratta di inciviltà, allora, è proprio IGNORANZA!!


...granchietto N°3.
Clicca qui seguici su Facebook