venerdì 18 luglio 2014

Punta Campanella:Fra Cultura e Natura, sorge il mito delle Sirene.


"Tu arriverai, prima ,dalle sirene,che tutti gli uomini incanatano,chi arriva da loro...(Odissea)"
Si parla delle sirene da secoli, ci sono miti e leggende su di esse, ancora oggi trasmissioni ne parlano  e perfino dei video testimonierebbero la loro presenza...
(clicca "mi piace" e continua aleggere)


La nostra bella Sorrento è legata al mito delle sirene, fanciulle metà donne metà pesce, dal fascino irresistibile, che  incantavano i naviganti con il loro canto. I racconti collocano la loro presenza in una lingua di mare antistante Punta Campanella, il punto piu' estremo della Penisola Sorrentina.  Un tempo, secondo alcuni documenti storici risalenti al 270 a.c. , fu costruito il tempio di Atena che gli abitanti del luogo identificano come  “Tempio delle Sirene”, purtroppo ad oggi questa struttura è impressa soltanto nella memoria storica del lugo.
Avvolte la storia è fatta di opinioni contrastanti, il riferimento alla reale esistenza del "Tempio delle sirene" è stata per anni oggetto di accese discussioni fra vari studiosi di archeologia; La leggenda narra che:” Ulisse  dopo aver superato indenne quel tratto di mare, essendo riuscito con astuzia a non cedere alle provocazioni delle sirene, fece costruise sul posto un tempio dedicato alla dea Atena.Le tre fanciulle, vedendosi rifiutare “dall'eroe della sagezza” ,  si suicidarono, consegnando la loro vita al mare nel punto in cui ora sorgono i tre isolotti dei Galli”.
Il fascino della Penisola non si arresta ai racconti storico-mitologici, infatti le splendide acque, insieme con la natura selvaggia e incontaminata del luogo, rappresentano da anni un' importate risorsa turistica che conta migliaia di visitatori l'anno.
I fondali di Punta Campanella, offrono, agli amanti dello snorkeling, un' esperienza piacevole vista la varieta' di fauna e flora presente in  quest'area marina protetta.
Fra le esperienze piu' istruttive che si possano effettuare in questo luogo, c'è il "pescaturismo", da anni un'attivita "ludico-culturale" che offre la possibilità di conoscere ed apprezzare la cultura marinaresca della Penisola.
Nella speranza di incontrare una bella sirena , vi consiglierei di immergervi in questo posto meraviglioso...mi raccomando la videocamera!!!!


Di Annalisa Barone

Fondalicampania vi invita a non rilasciare commenti offensivi Grazie.
Facebook:Seguici sulla Nostra pagina Ufficiale Clicca Qui